Quale moto scegliere se sei una ragazza (ovvero: non esistono moto per donne, esistono moto per cominciare - la nostra guida completa)

Elena
Elena

Di moto ne sa a pacchi

13 Gen 20

Quando mi capita di chiedere ad amiche e conoscenti se non hanno mai pensato all'idea di guidare una moto, la maggior parte di loro mi risponde che gli piacerebbe, ma che non ne sarebbe capace perché le moto sono troppo grandi e pesanti.

Io invece ho sempre pensato che se desideri fare una cosa, nulla può veramente impedirtelo. L'unico vero limite è la tua volontà. Certo se sei alta 1e50 potresti avere qualche difficoltà a guidare moto troppo grandi, perché non toccheresti a terra con i piedi, ma di sicuro puoi trovare quella giusta per te!
 
Io non credo che ci siano moto per le donne e moto per gli uomini, ho visto donne di ogni statura, fisicità ed età guidare in modo impeccabile moto di ogni tipo, dalla piccola Ducati Monster 600, a bolidi come Suzuki GSX-R 1000. Proprio la scorsa estate, durante il "TuttiPassi", al colle dell'Iseran abbiamo incontrato una ragazza con una BMW K1600GT, che avrà pure la retromarcia per le manovre, ma sono sempre 330kg di moto!

La stragrande maggioranza dei bikers (sia donne che uomini) di solito ha cominciato guidando qualcosa di facile, che desse sicurezza e pian piano, accumulando km ed esperienze, è passata a moto più grandi o potenti.

La prima moto

La prima moto deve essere scelta bene perché è quella che deve darci sicurezza, con cui imparare ad affrontare le prime difficoltà (come ad esempio fare i tornanti o le manovre) e fare tanta pratica.

La scelta dovrebbe quindi ricadere su una moto facile da guidare, quindi

  • leggera
  • non troppo alta di sella
  • non troppo potente ma con una bella coppia a bassi giri per rendere più piacevole viaggiare (di sicuro una donna in sella a un bolide da 200CV fa tanto figo e attira molto l'attenzione, ma poi bisogna essere in grado di guidarla  ;)

Quando ho preso la patente della moto, nel 2001, non c’era moltissima scelta: le case motociclistiche sembravano voler costruire moto sempre più potenti (iper-sportive di 1.000-1.200cc con 200cv), sempre più grandi (anche adesso vanno tanto di moda le maxi-enduro da 150cv e 250kg, con la sella a 85cm da terra…) e costose (e anche qui, ormai è normale vedere prezzi di listino che passano i 15-20.000euro), ed era considerato “normale” che una ragazza (o un neo-patentato) iniziasse a guidare con delle supersportive 600cc (r6-cbr-gsx-...): moto leggere, non troppo alte, ok, ma sempre comunque mezzi da 120cv e 260km/h !!!

La mia scelta invece cadde, per caso / per fortuna, sulla “dudu”, che vedete nella foto, una bellissima Honda VFR400R di seconda mano: 60cv (44kw), 180kg e sella alta 76cm. L’ho guidata per 2 anni, 20.000km, 3-4 cadute, e tanti tanti tanti bei ricordi! Grazie a lei ho anche conosciuto Marco!


Per fortuna qualcuno ha ricominciato a pensare anche a chi si sta avvicinando solo adesso alla moto e oggi, per chi ha bisogno di imparare, si trovano molte proposte davvero interessanti, in grado di accontentare un po’ tutti i gusti.

Negli ultimi anni infatti quasi tutti i produttori di moto hanno inserito nei loro listini molti modelli di 250-300-400cc, perfetti per chi deve fare esperienza, senza spendere cifre esagerate sia per comprarla che poi per mantenerla  (benzina, tagliandi, gomme, bollo e assicurazione)

Le ho divise per voi in categorie, aprendo le schede qui sotto le trovate, in rigoroso ordine alfabetico, con il link che rimanda al sito ufficiale del produttore.

Ovviamente ci tengo a dirvi che ho messo le moto che secondo me sono adatte, ce ne sono di tutte le case produttrici, e non intendo fare alcuna pubblicità né ho ricevuto denaro da nessuno per fare questo articolo. Bene, cominciamo?

La "prima moto" per eccellenza: la maggior parte delle ragazze ha iniziato con una naked: di solito non pesano troppo, col manubrio alto e largo sono più maneggevoli, e se ci cadono dal cavalletto non si fanno troppi danni. Sono tutte moto 4 tempi (a 2 o 4 cilindri), con un peso contenuto, basse di sella e con una potenza non esagerata e facilmente gestibile

marca modello cilindrata scheda
BENELLI BN 251 250cc link
BENELLI 302S 300cc link
BENELLI 502 C 500cc link
BMW G 310 R 300cc link
HONDA CB 300 R 300cc link
HONDA CB 500 F 500cc link
HONDA CB 650 R 650cc link
HUSQVARNA Vitpilen 401 400cc link
HUSQVARNA Vitpilen 701 700cc link
KAWASAKI Z 400 400cc link
KAWASAKI Z 650 650cc link
KTM 390 Duke 400cc link
SUZUKI SV 650 650cc link
YAMAHA MT-03 300cc link
YAMAHA MT-07 700cc link

Queste moto andavano di moto negli anni '60. Erano moto tuttofare, una via di mezzo tra una stradale e una fuoristrada, con cui potevi andare un po' dappertutto.

Poi, nel 2015, la Ducati ne ha riproposta una versione aggiornata, da 400cc, e nel giro di pochi anni stiamo vedendo tutto un fiorire di modelli "scrambler", molte case ne hanno uno a listino, e anche qui hanno iniziato ad aumentare i cc e i cv (e i kg) - Sempre Ducati adesso ne ha in vendita una versione 1.200cc.

Ma per fortuna ce ne sono tante anche piccole, leggere e facili  :)

marca modello cilindrata scheda
BENELLI Leoncino 250 250cc link
BENELLI Leoncino 500 500cc link
DUCATI Scrambler 400 400cc link
FANTIC MOTOR Caballero 250 250cc link
FANTIC MOTOR Caballero 500 500cc link
HUSQVARNA Svartpilen 401 400cc link
HUSQVARNA Svartpilen 701 700cc link
MASH Scrambler 400 400cc link
MOTO MORINI Seiemmezzo 650cc link
NORTON Atlas Nomad 650cc link
NORTON Atlas Ranger 650cc link
ROYAL ENFIELD Interceptor 650cc link
SWM Ace of Spades 450cc link
SWM Six Days 450cc link
TRIUMPH Street Scrambler 900cc link

La moto come sono sempre state.
Due ruote, un manubrio, un motore e un serbatoio.
Le case produttrici hanno ripreso le linee di modelli storici, aggiornando le dotazioni con quanto previsto dalle normative più recenti (emissioni, sicurezza, etc...)
In questo elenco troviamo alcuni marchi non famosissimi, specializzati proprio nella produzione di questo tipo di moto.

marca modello cilindrata scheda
BENELLI Imperiale 400 400cc link
KAWASAKI W800 800cc link
MASH Black Seven 250 250cc link
MASH Two Fifty 250cc link
MASH Five Hundred 400cc link
MASH TT40 cafe racer 400cc link
MASH Dirt Track 650 650cc link
MOTO GUZZI V7 750cc link
ROYAL ENFIELD Bullet 500cc link
ROYAL ENFIELD Classic 500cc link
ROYAL ENFIELD Continental GT 650cc link
SWM Gran Milano Outlaw 450cc link
SWM Gran Turismo 450cc link
SYM Wolf CR 300 300cc link
TRIUMPH Street Twin 900cc link
YAMAHA XSR 700 700cc link

Come dicevo sopra, vista la direzione in cui si andava negli anni passati, è facile trovare delle buone occasioni, e spendere pochi soldi per una belvetta da più di 100cv, con qualche anno sulle ruote. Di solito sono anche abbastanza leggere e non troppo alte di sella. Ma non sono facili da guidare in città, o nelle curve molto strette, o in caso di pioggia ad esempio.

Ma anche per questa categoria si stanno iniziando a vedere delle proposte interessanti con le piccole cilindrate: leggere e con una buona ciclistica, sono perfette anche per provare l'ebbrezza della guida in pista, dove per divertirsi non servono mille cavalli!

marca modello cilindrata scheda
BENELLI 302R 300cc link
HONDA CBR 500 R 500cc link
KAWASAKI Ninja 400 400cc link
KAWASAKI Ninja 650 650cc link
KTM RC 390 400cc link
SUZUKI GSX 250 R 250cc link
YAMAHA YZF R3 300cc link

In origine era il (o "la"?) GS.
BMW ha iniziato la produzione della sua best-seller negli anni 80. Era una 800cc da 50cv. Poi (lo so, l'ho già detto molte volte nel corso di questo articolo) si sono fatti prendere tutti un po' la mano e adesso siamo vicini ai 1.300cc e superiamo tranquillamente i 150cv.
Ma se ti piacciono queste moto, con cui puoi fare viaggi di km e km e km, che non hanno problemi a farne qualcuno anche su sentieri sterrati facili, ci sono molte proposte che hanno 1/3 dei cc, 1/3 dei cv e che costano 1/3 delle "ammiraglie".

marca modello cilindrata scheda
BENELLI TRK 251 250cc link
BENELLI TRK 502 500cc link
BMW G 310 GS 300cc link
BMW F 750 GS 750cc link
HONDA CB 500 X 500cc link
KAWASAKI Versys-X 300 300cc link
KAWASAKI Versys 650 650cc link
KTM 390 Adventure 400cc link
MOTO MORINI X-Cape 650cc link
ROYAL ENFIELD Himalayan 400cc link
SUZUKI V-Strom 250 250cc link
SUZUKI V-Strom 650 650cc link
SWM Superdual 600 600cc link
YAMAHA Ténéré 700 700cc link
YAMAHA Tracer 700 700cc link

Se ti piace l'idea di guidare quasi sempre in fuoristrada, la scelta di moto di piccola cilindrata è obbligata: le moto da enduro (semplificando un po' si tratta di moto da cross con targa, luci e specchietti, quindi omologate per essere usate anche su strada) DEVONO essere agili e leggere.
Ma attenzione: questo non vuol dire che siano meno impegnative! Come per tutte le specialità ci sono modelli per tutte le esigenze, fino ad arrivare a dei veri e propri mostri con le ruote tassellate.
Io qui ho raccolto quelle che a mio avviso hanno un approccio un po' più "soft", anche se poi, come sempre, la differenza la fa chi ci sta in sella  :)

marca modello cilindrata scheda
BETAMOTOR ALP 200 200cc link
BETAMOTOR ALP 4.0 400cc link
HONDA CRF 250 L 250cc link
HONDA CRF 250 Rally 250cc link
KTM Freeride 250 F 250cc link
SWM RS 300 R 300cc link
SWM RS 500 R 500cc link

Il mondo delle moto custom non offre molti modelli "piccoli", e di solito le cilindrate e i kg potrebbero intimorire chi non ne ha mai guidata una. Hanno però tutte il lato positivo di avere la sella bassa, che consente di avere sempre entrambi i piedi ben piantati a terra quando ci si ferma, anche alle persone più piccole di statura.
Non mancano però alcuni modelli "entry level" interessanti per chi si avvicina a questo mondo.

marca modello cilindrata scheda
HARLEY DAVIDSON 750 Street 750cc link
HONDA CMX 500 500cc link
KAWASAKI Vulcan S 650cc link

Un po' come per le auto, anche alcune case motociclistiche hanno presentato i loro modelli elettrici agli ultimi saloni.
Esistono però alcuni modelli che sono in vendita già da qualche anno, per chi vuole spostarsi e divertirsi in moto senza inquinare. In questa scheda ho riportato quelle secondo me più interessanti per chi le volesse valutare come "prima moto"

marca modello cilindrata scheda
KTM Freeride E-XC elettrica link
ZERO Zero DS elettrica link
ZERO Zero FX elettrica link
ZERO Zero S elettrica link

Con questo non vuol dire che dovrete per forza usare solo moto piccole, o naked - se non vi piacciono, come a me… :) - anzi!

Potete cominciare comprando una moto simile a quelle che vi ho menzionato, anche di qualche anno, spendendo poco, facendo pratica per imparare a stare in sella, affrontando anche gli imprevisti (come le buche nell'asfalto quando si fa manovra o quando ci si ferma ai semafori), il maltempo, o la fatica delle uscite più lunghe, per poi passare, dopo un paio di anni e qualche migliaio di km, alla moto dei vostri sogni. Non dovete porvi dei limiti!

Non abbiate timore di cominciare a guidare, nessuno è nato esperto, l'esperienza si fa con i km e con gli anni. E ricordate che anche cadere fa parte dell'esperienza, l'importante è rialzarsi subito e ripartire più determinate di prima.

Nei miei 16 anni in moto ho avuto: 

Oltre a queste ho guidato in giro anche un sacco di moto di amici/amiche: naked da 170 cv (la TuonoV4 di Marco), supersportive come la Suzuki GSX-R1000, moto alte come la Ducati Multistrada 1200, e anche la enorme (almeno per me) Honda Varadero 1000 con le valigie da più di 270kg!

Bene, adesso tocca a voi scegliere la moto giusta per fare esperienza e godervi la strada. E se vi sentite di peso con i vostri amici perché all'inizio andate troppo piano e vi devono aspettare… fregatevene!

Non fatevi intimorire dalla cosa, cercate invece magari un gruppo di donne, come voi alle prime armi, e fate dei giri con loro. Condividerete paure, consigli, soddisfazioni che solo altre ragazze come voi sono in grado di capire.

Questo vi porterà ad imparare, migliorare le vostre capacità e a crescere più in fretta di quanto possiate immaginare, perché lo farete più serenamente non avendo gli occhi dei vostri amici uomini tutti puntati addosso.

Io ho fatto così 18 anni fa: sono salita in sella ad una moto per la prima volta nella mia vita (non avevo mai guidato nemmeno un cinquantino), ho conosciuto un gruppo bellissimo di ragazze che come me erano alle prime armi e con loro ho fatto tantissimi km e condiviso momenti indimenticabili.

Ecco perché alcuni dei nostri tour sono solo per donne, per darvi la possibilità di godervi un viaggio in tutta tranquillità :)

Good Trips!

Elena